I COORDINATORI E I SOSTENITORI DEL PATTO DEI SINDACI

I Coordinatori del Patto ed i Sostenitori del Patto sono organizzazioni che supportano i firmatari nel raggiungimento dei propri obiettivi e che promuovono il Patto dei Sindaci nella propria regione.

Il loro aiuto è essenziale specialmente per quelle città che dimostrano la volontà politica di sviluppare il proprio Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) ma che non dispongono delle necessarie competenze e/o risorse per soddisfare da soli i requisiti.

Quali sono le differenze tra questi due tipi di organizzazione?

I Coordinatori del Patto

I Coordinatori del Patto dei Sindaci sono amministrazioni pubbliche (quali province, regioni e autorità nazionali) che forniscono una guida strategica e un supporto finanziario e tecnico alle città firmatarie del Patto dei Sindaci.

Ci sono due tipi di coordinatori del Patto:

  • Coordinatori Territoriali: province, regioni e aggregazioni di comuni
  • Coordinatori nazionali: organi pubblici nazionali, comprese le Agenzie per l’Energia e Ministeri per l’Energia.

I Coordinatori nazionali e territoriali sono considerati dalla Commissione Europea come alleati chiave per l’Ufficio del Patto dei Sindaci, per la loro capacità di raggiungere le autorità locali nel proprio territorio a fornire ai firmatari supporto tecnico, finanziario, amministrativo e politico necessario per il raggiungimento dei loro obiettivi.

La lista dei Coordinatori del Patto nella vostra regione è scaricabile qui.

Cosa può fare un Coordinatore del Patto?

Gli impegni del Coordinatore del Patto sono tipicamente i seguenti: 

  • promuovere la conoscenza del Patto dei Sindaci tra le città della loro area e fornire supporto e coordinamento a tutti i firmatari
  • fornire assistenza strategica e tecnica a quelle città che vogliono partecipare al Patto dei Sindaci ma che mancano delle risorse necessarie per preparare un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile,
  • fornire un supporto finanziario sotto forma di supporto diretto o di personale per la preparazione ed implementazione di SEAP
  • supportare l’implementazione dei SEAP e l’organizzazione di Energy Days per sensibilizzare sul tema
  • Comunicare regolarmente alla Commissione Europea i risultati ottenuti e partecipare nella implementazione strategica del Patto.

Quali sono i benefici nel diventare Coordinatore del Patto?

I vantaggi di diventare Coordinatore sono: 

  • riconoscimento da parte della Commissione Europea 
  • una ampia visibilità a scala internazionale, specialmente attraverso la promozione delle proprie azioni sul sito del Patto dei Sindaci;  
  • scambio di esperienze con altri Coordinatori a livello europeo; 
  • feedback scientifico e tecnico sugli strumenti e metodologie sviluppate;
  • partecipazione a gruppi di discussione dedicati, workshop e altre piattaforme per lo scambio di esperienze;
  • consolidamento dello sviluppo territoriale e rafforzamento della governance locale.

Come diventare un Coordinatore del Patto dei Sindaci?

Una qualunque amministrazione interessata a diventare un Coordinatore deve seguire il seguente procedimento: 

  • compilare la scheda sul sito del Patto dei Sindaci (www.eumayors.eu);
  • dopo la conferma di poter procedere, completare il fac simile dell’accordo con la Commissione Europea;
  • dopo la firma dell’accordo da entrambe le parti, aggiornare il proprio profilo on line con informazioni esaustive sui servizi e sul supporto che intendono fornire ai Firmatari.

I Sostenitori del Patto

I Sostenitori del Patto dei Sindaci sono network e associazioni di enti locali, a livello nazionale e regionale, che sfruttano la propria esperienza e la propria capacità di fare lobbying, di comunicare e di fare networking per promuovere il Patto dei Sindaci e supportare i firmatari nei propri impegni.

I Sostenitori del Patto sono partners cruciali dell’Ufficio del Patto dei Sindaci, specialmente se si prende in considerazione la loro capacità di adattare gli obiettivi ed il messaggio del Patto alla realtà di tutti i giorni.

La lista dei Sostenitori del Patto è scaricabile qui.

 

Cosa aspettarsi da un Sostenitore del Patto?

 Attività tipiche di un Sostenitore del Patto sono: 

  • promuovere l’accesso al Patto dei Sindaci e fornire supporto ai firmatari;
  • riconoscere pubblicamente il Patto dei Sindaci come elemento chiave della propria policy;
  • facilitare lo scambio di esperienze tra firmatari e città candidate;
  • assicurare un ruolo da intermediario tra i propri membri, l’Ufficio del Patto dei Sindaci ed i media nazionali/regionali;
  • identificare sinergie tra eventi ed iniziative a livelli nazionali e regionali;
  • fornire una feedback regolare sulle azioni dei propri membri, una volta firmatari, così come sui servizi che forniscono in quanto Sostenitori.

Quali sono i vantaggi nel divenire Sostenitore del Patto?

Essere Sostenitori vi dà la possibilità di: 

  • promuovere le buone pratiche dei vostri soci;
  • fornire un migliore accompagnamento delle attività dei vostri membri sui temi della energia sostenibile;
  • mostrare i vostri servizi ad una audience più ampia;
  • scambiare esperienze con altri netowrks;
  • beneficiare del riconoscimento ufficiale da parte della Commissione Europea
  • ricevere una maggiore visibilità per i vostri eventi organizzati sotto l’egida del Patto dei Sindaci;
  • partecipare a Forum, workshops e gruppi di discussione dedicati. 

Come diventare Sostenitore del Patto?

Per ottenere lo status di Sostenitore del Patto, networks di autorità locali devono seguire il percorso descritto sotto: 

  • compilare il form di adesione disponibile sul sito ufficiale del Patto dei Sindaci (www.eumayors.eu);
  • dopo la conferma di eleggibilità, completare l’agreement che deve essere controfirmato dalla Commissione Europea;
  • una volta creato dall’Ufficio del Patto dei Sindaci, aggiornare il proprio profilo on line con informazioni esaustive sui servizi che intendono fornire ai Firmatari.

Uno dei principali obiettivi del progetto Energy for Mayors è quello di aumentare la capacità dei Coordinatori del Patto (CC) e dei Sostenitori del Patto (CS) nel loro supporto al Patto dei Sindaci.

Questo verrà fatto attraverso le seguenti azioni:

-          raccolta e condivisione delle metodologie a disposizione per CC e CS

-          organizzazione per un seminario di formazione di due giorni, dedicato a CC e CS

-          elaborazione e disseminazione di materiale formativo per CC e CS

-          elaborazione e disseminazione di una cassetta degli strumenti per CC e CS

-          organizzazione di tre workshop internazionali specifici per CC e CS.

 

Per saperne di più, controlla spesso questo sito, verrà aggiornato con le ultime novità, oppure contatta il tuo coordinatore regionale.